Il nuovo robot autonomo di LG disinfetta con la luce ultravioletta

Nel corso dell’ultima versione del CES di Las Vegas – tenutasi lo scorso gennaio in modalità virtuale – LG Electronics ha presentato un robot in grado di combinare robotica, Intelligenza Artificiale e caratteristiche dei veicoli autonomi. In questi giorni si celebra il lancio sul mercato americano di questo robot autonomo che utilizzerà la luce ultravioletta C (UV-C) per disinfettare le superfici toccate più frequentemente e che dunqe sarà disponibile a breve per hotel, ristoranti, negozi, aziende e scuole negli Stati Uniti. In attesa dell’Europa nel secondo semestre dell’anno.

Il robot UV autonomo del gigante sudcoreano arriva in un momento in cui l’igiene – per i noti motivi legati alla pandemia da Covid-19 – è la massima priorità per gli ospiti degli hotel, per gli studenti e per i clienti dei ristoranti. LG UV li aiuterà a ridurre l’esposizione a germi potenzialmente dannosi, aiutando a disinfettare le aree particolarmente trafficate e in cui avvengono più frequentemente dei contatti.

Il robot è completamente autonomo e può muoversi facilmente attorno a tavoli, sedie e altri mobili, irradiando quelle superfici che vengono toccate più frequentemente all’interno di una stanza in 15-30 minuti, disinfettando più aree con una singola carica della batteria. Il personale sarà in grado di monitorare i progressi tramite aggiornamenti da remoto su smartphone o tablet.

Progettato per essere facile da usare, il robot LG può essere integrato nella routine delle pulizie ordinarie senza che sia necessaria una formazione specifica del personale sul suo funzionamento. L’esposizione ai raggi UV sarà ridotta al minimo, grazie a un blocco di sicurezza integrato che viene attivato da sensori di rilevamento del movimento umano, premendo un pulsante di arresto di emergenza o tramite l’app.