L’Apple Car a guida autonoma potrebbe arrivare nel 2024

Nei giorni scorsi l’agenzia internazionale Reuters ha rivelato che Apple avrebbe compiuto progressi sufficienti per puntare ad avviare la produzione di un veicolo a guida autonoma destinato al mercato di massa. Non un “semplice” robotaxi per servizi di trasporto a chiamata, dunque, come per esempio nel caso della Waymo di Alphabet.

Secondo l’agenzia, il veicolo – che sarà elettrico – dovrebbe essere pronto per il 2024. Non ci sono ancora molti dettagli e la deadline potrebbe non essere neppure rispettata. Le tempistiche, riporta la fonte, dipenderanno molto da come evolverà l’emergenza sanitaria. In caso di ritardo, l’auto potrebbe debuttare solamente nel 2025 o anche dopo.

Dalla casa di Cupertino non sono arrivati commenti né reazioni, soprattutto sulle indiscrezioni che rappresentano, forse, la parte più interessante. Infatti, la Apple starebbe concentrando le proprie attenzioni su un nuovo design delle batterie che potrebbe ridurre “radicalmente” i costi e aumentare l’autonomia: si tratterebbe di una configurazione a “monocella”, che libera spazio all’interno del pacco-batteria eliminando buona parte dei moduli di stoccaggio degli elementi chimici. In tal modo, l’accumulatore potrebbe godere di una maggior densità energetica per accrescere l’autonomia.

Inoltre, a Cupertino starebbero valutando l’utilizzo della tecnologia al litio-ferro-fosfato, che riduce le probabilità di surriscaldaldamento, e di conseguenza, offre un livello di sicurezza superiore rispetto a quella agli ioni di litio.