Con il bot Mister Hammick nasce la sartoria a distanza

Il marchio inglese Huntsman & Sons – 171 anni di prestigiosa attività nel settore della sartoria su misura – ha deciso di fare ricorso alla tecnologia per superare la brusca frenata degli affari dovuta alle restrizioni per la pandemia. É nata così l’idea di utilizzare un robot per connettersi con i clienti d’oltreoceano ed eseguire le prove a distanza.

Mister Hammick è un robot di telepresenza creato dalla californiana OhmniLabs, ed è teleguidato dal negozio di Huntsman a Londra attraverso un touchpad.

Quello che risulta molto utile – ha dichiarato Dario Carnera, esperto sarto di Huntsman & Sons – è la possibilità di scattare foto di ciò che si sta vedendo. Così, invece di cercare di ricordare ciò che si è visto, possiamo contare su un’immagine reale”.

I sarti erano piuttosto scettici all’inizio, ma è bastato poco perché venissero conquistati dal robot. “Mettiamo siate un cliente di Seul dove noi andiamo circa quattro volte all’anno. Con il robot sul posto, se qualcuno ha un’esigenza particolare , invece di aspettarci in occasione del nostro prossimo show room, ci si può organizzare in modo da poterlo vedere subito, quasi subito“, ha chiosato un entusiasta Carnera.

Il servizio è momentaneamente disponibile a Seul, ma Huntsman & Sons ha comunicato che altre città – come Shanghai, Pechino, Hong Kong e Singapore – dovrebbero entrare nel novero dei contatti a breve.