ABB, nuova generazione di cobot per portare l’automazione in nuovi settori

ABB espande la sua gamma di robot collaborativi con le nuove famiglie  GoFa™ e SWIFTI™, offrendo capacità di carico e velocità più elevati, per affiancarli nella sua linea di cobot a YuMi® e YuMi® Single Arm.

Più robusti, più veloci e in grado di muovere pesi maggiori – riporta un comunicato della multinazionale – i nuovi cobot accelereranno l’espansione delle aziende nei segmenti in forte crescita come quello dell’elettronica, della cura della persona, dei beni di consumo, della logistica e del food&beverage, rispondendo alla crescente domanda di automazione in questi settori.

GoFa™ e SWIFTI™ sono progettati per essere programmati in maniera intuitiva in modo che i clienti non debbano fare affidamento su specialisti di programmazione interni. Questo porterà le industrie che hanno bassi livelli di automazione a diventare realtà in grado di far funzionare il loro cobot dopo pochi minuti dall’installazione, non appena fuori dall’imballaggio, senza formazione specialistica.

La nostra nuova gamma di cobot diventa la più ampia sul mercato e offre il giusto potenziale per trasformare i luoghi di lavoro e aiutare i nostri clienti a raggiungere nuovi livelli di prestazioni operative e di crescita.” – ha affermato Sami Atiya (nella foto), Presidente della Business Area Robotics & Discrete Automation di ABB – “Sono facili da usare e configurare e sono supportati dalla nostra rete globale di esperti di assistenza su chiamata e online per garantire che le aziende di tutte le dimensioni e i nuovi settori dell’economia, ben lontani dalla sola industria manifatturiera, possano adottare i robot per la prima volta.”

L’espansione della gamma di cobot ABB è pensata per aiutare i nuovi utenti di robot e quelli già esperti ad accelerare l’automazione almeno per 4 macro tendenze che sono: la customizzazione dei consumatori, la carenza di manodopera, la digitalizzazione e l’incertezza che stanno trasformando il business e guidando l’automazione in nuovi settori.