Robot e sensori, collaborazione tra Scuola Superiore Sant’Anna e StMicroelectronics

Attività e progetti comuni su temi ingegneristici come la robotica tradizionale e quella collaborativa, utilizzando tecnologie di attuazione ad altissima efficienza e sensoristica avanzata, fondamentale per il cosiddetto ‘Internet delle cose’, a cui si aggiunge la collaborazione su sensori e attuatori ottici. Sono questi i contenuti di un accordo quadro di collaborazione tra la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e StMicroelectronics, società italo-francese specializzata in componenti elettronici a semiconduttore. Accordo che prevede anche intese per la formazione, nuove collaborazioni scientifiche, ricerca, consulenza tecnico-scientifica per l’innovazione delle imprese.

La collaborazione – spiega una nota dell’Istituto – intende integrare le rispettive competenze accademiche e industriali per massimizzare l’impatto delle attività di ricerca e favorire la nascita e la crescita di imprese spin-off in settori di interesse comune. Grazie a questo accordo la Scuola Sant’Anna potenzia il proprio impegno nelle attività di ‘terza missione’, che mirano a produrre impatto e a creare valore per la collettività, anche attraverso la collaborazione con enti privati di alto profilo“.

L’iniziativa rilancia la collaborazione storica dell’Istituto con StMicroelectronics “che è socio e componente del consiglio direttivo del Competence center mise artes 4.0, creato dalla Sant’Anna nel 2019 con 127 soci accademici, industriali e centri di ricerca“, specifica Nunzio Abbate, direttore del System Lab della società.