Nel Regno Unito un drone consegna le forniture mediche

Il Regno Unito sta sperimentando l’uso di un drone per consegnare forniture mediche più rapidamente agli ospedali e contribuire ad allentare la pressione sul sistema sanitario del Paese durante la crisi da coronavirus. Il drone è stato finanziato dalla startup Windracers e sviluppato presso l’Università di Southampton.

La prima consegna di questo tipo è stata effettuata nei giorni scorsi, quando un grosso APR ad ala fissa è decollato da un aeroporto sulla costa meridionale dell’Inghilterra. Possiamo vedere il decollo in questo video caricato dal sito del quotidiano The Telegraph.

Dieci minuti dopo è atterrato in un scalo sull’Isola di Wight, a 12 chilometri (7,5 miglia) di distanza, dove il suo carico di Dpi (dispositivi di protezione individuale) è stato poi portato all’ospedale locale.

Il velivolo è in grado di trasportare fino a 100 kg di materiali a una distanza massima di 1000 chilometri. Secondo quando riportato dalla Bbc. il governo a marzo ha stanziato fondi per 28 milioni di sterline per sperimentare nuove idee e realizzare una “future transport zone” nella zona del Solent.

Il fondo include oltre 8 milioni che saranno utilizzati in collaborazione con Università di Southampton e destinati allo sviluppo del primo sistema di gestione del traffico aereo senza equipaggio del Paese, per integrare il volo dei droni nel regolare servizio di controllo del traffico aereo.