LightVault, l’opera d’arte realizzata da due robot (video)

Due ricercatori dell’Università di Princeton hanno utilizzato i robot per dimostrare come semplificare una costruzione, anche quando si realizzano forme complesse. L’obiettivo dichiarato è ambizioso: i robot in questione (di proprietà della Global Robots) sono stati scelti non tanto per imitare, ma piuttosto per realizzare un risultato migliore di quello che operatori in carne e ossa avrebbero potuto ottenere.

Vogliamo utilizzare i robot per costruire splendide architetture in modo più sostenibile“, ha affermato Sigrid Adriaenssens, professore associato di ingegneria civile e ambientale e direttore del Form Finding Lab dell’Università di Princeton. Qui il professore e la collega Stefana Parascho, in collaborazione con lo studio di architettura Skidmore, Owings and Merrill hanno disegnato e lasciato costruire a un robot l’opera LightVault.

Nel video che segue viene presentato il suggestivo progetto

La costruzione di una volta di vetro dal design curvo, in mano alle macchine, si è dimostrata molto più sostenibile rispetto all’approccio classico.

Niente impalcature, nessuno spreco di materiali e, inoltre, un’efficienza strutturale migliorata solo grazie alla forza e alla precisione dei robot.