Guida autonoma ma condivisa, il progetto smart di Nevs

La National Electric Vehicle Sweden (Nevs) – casa automobilistica svedese fondata nel 2012 dopo l’acquisizione del marchio Saab Automobile – ha annunciato il lancio del suo nuovo ecosistema per la mobilità denominato “PONS” e basato sulla prima generazione di veicoli autonomi con un’interfaccia utente connessa. Lo riporta il sito specializzato automotiveworld.com.

L’obiettivo della società con sede a Trollhättan è quello di offrire soluzioni di mobilità ottimali per le future città sempre più smart, liberandole dall’inquinamento e dal traffico.

I manager di Nevs sono convinti che il possesso individuale di un veicolo a guida automatizzata sia un concetto superato poiché con un ventaglio di servizi sviluppati ad hoc in grado di trasportare i passeggeri da qualsiasi luogo si trovino – portandoli ovunque vogliano andare, con costi contenuti, liberandoli da incombenze varie –  l’acquisto dell’auto può risultare inutile.

Abbiamo iniziato a capire perché i cittadini hanno un forte desiderio di utilizzare le proprie auto anziché i mezzi pubblici, anche se ciò significa star fermi negli ingorghi per ore ogni giorno – ha affermato Anna Haupt, Vp mobility solutions di Nevs – Il motivo è la privacy: nella tua auto ti senti sicuro, protetto, rilassato e libero”.

Partendo da questa considerazione alla Nevs ha iniziato a sviluppare Sango un veicolo completamente nuovo pronto per essere integrato con qualsiasi sistema software a guida autonoma disponibile.

Come si combina la privacy con la condivisione dei veicoli? Questa è stata una delle principali sfide da superare – ha aggiunto Haupt – Una soluzione è l’interno flessibile di Sango che soddisfa le diverse esigenze di viaggio con tre impostazioni: privata, sociale e familiare. A seconda dell’impostazione selezionata, nel veicolo possono viaggiare fino a sei persone”.

Il sistema di mobilità “PONS”, oltre al veicolo a guida autonoma, dispone di un’interfaccia utente sotto forma di un’app e un sistema di gestione della flotta che controlla e ottimizza la flotta di veicoli autonomi quando è in funzione in tutta la città.

Il compatto veicolo per il trasporto delle persone è dotato di sei sedili mobili disposti su tre file ed è equipaggiato con pareti mobili per la privacy.

La prima versione realizzata di Sango è attualmente in fase di sperimentazione presso il sito della Nevs a Trollhättan insieme ai test funzionali dell’ecosistema di mobilità “PONS“, e per il lancio in patria la società ha sottoscritto una partnership con AutoX (il cui programma di AI guiderà “Sango”), una delle principali società di tecnologia di guida autonoma con sedi nella Silicon Valley e Shenzhen.

Il prossimo passo per Nevs sarà un progetto pilota a Stoccolma, dove una flotta di circa dieci veicoli autonomi, noti come robotaxi, sarà utilizzata dal pubblico.