Audi, droni per localizzare nello stabilimento le auto destinate alla spedizione

Audi, ha progettato un sistema di droni per localizzare i veicoli pronti per essere trasportati fuori dalla fabbrica di Neckarsulm.

La casa tedesca produce nello stabilimento tutti i modelli di auto disponibili sul mercato: A4, A5, A6, A7, A8 ed anche R8. Al termine del montaggio – riporta un comunicato della società –  le auto complete vengono parcheggiate in apposite aree intorno allo stabilimento, proprio per questo ce ne sono migliaia in tali zone. Questo rende difficile individuare i veicoli che devono essere spediti in un determinato luogo, al fine di essere vendute.

Audi ha dunque deciso di dotare i veicoli di un chip RFID nascosto, in modo da rendere l’identificazione elettronica di ciascun veicolo facile, tramite il sistema di droni. Gli esacotteri (droni con sei eliche) volano sopra al parcheggio e identificano le posizioni dei veicoli, attraverso una mappa GPS. A seguito dell’atterraggio, i dati vengono trasmessi tramite Wi-Fi ai dipendenti, che controllano il tutto attraverso uno schermo.

I droni progettati da Audi specifica il comunicato – sono totalmente autonomi. Decollano e volano senza il comando delle operazioni da parte dei dipendenti. L’intervento umano è consentito in caso di anomalie, anche se si tratta di un sistema tecnologico completamente affidabile. I droni in questione, infatti, non volano in caso di condizioni meteorologiche avverse come il vento eccessivo o la pioggia.

Attualmente, il sistema di localizzazione Audi è presente solamente nel sito di Neckarsulm. Lo scopo dello staff Audi è quello di correggere i difetti dei droni e velocizzarli, in modo da implementare il sistema di localizzazione ed applicarloanche in altre fabbriche.