Apple, il quartiere generale di Londra nasce con la supervisione dei robot

Come riportato dai media specializzati in tecnologia, Apple è particolarmente attiva nel Regno Unito dove ha rilevato una sostanziosa parte della rinomata Battersea Power Station, ex centrale termoelettrica a carbone situata a Londra, sulla riva sud del Tamigi, dove sorgerà il nuovo quartier generale della società.

Gli eleganti uffici della “Mela” sono in costruzione su un progetto di Foster + Partners, il celebre studio di architettura e di design britannico con il quale Apple aveva già collaborato per il campus Apple Park di Cupertino.

Nell’ambito del progetto londinese spicca la presenza di androidi: sono gli Spot Robot creati dalla Boston Dynamics, in questo contesto utilizzati per supervisionare il processo produttivo – anche con la scansione del cantiere – consentendo così il controllo da remoto dello stato dell’avanzamento dei lavori.

I tecnici di Apple, infatti, hanno  in questo modo la possibilità di seguire il progetto virtualmente e di capire quello che succede giornalmente sul cantiere. Così come possiamo vedere in questo video realizzato da Foster + Partners

Spot Robot è in grado di muoversi fino a 1,6 metri al secondo – superando anche ostacoli complessi – permettendo di promuovere il distanziamento sociale, e di eseguire operazioni di routine (raccogliendo, per esempio, dati e informazioni varie).
Ma anche verificare incongruenze, dal momento che il “gioiello” della Boston Dynamics supporta delle videocamere in grado di inquadrare l’ambiente circostante e consegnare ai tecnici le corrette indicazioni per intervenire.