Iscrizioni al top per il social delle foto con droni

Il boom dei droni nella fotografia fa crescere in modo esponenziale il social network Dronestagram. E per gli appassionati si prepara la terza edizione del "Drone Aerial Photography Contest"

Pensate alla possibilità di “rileggere” con le moderne tecnologie immagini come quella, famosissima, della statua del Cristo Redentore che sovrasta la città di Rio de Janeiro: oggi la soluzione, come facilmente intuibile, viene dai droni!

Chi è pratico di Instagram non avrà certo problemi per l’utillizzo di Dronestagram, il portale dove pubblicare foto, possibilmente “mozzafiato”, scattate dai moderni UAV dotati di fotocamera. L’unico problema è quello di presentare immagini dallo standard più che accettabile, visto la qualità formatasi nel giro degli ultimi due anni dopo la fase test.

Il sito conta oggi quasi 35mila appassionati: tutti muniti di droni controllati dai device più semplici come smartphone o tablet. Con l’aggiunta di innovative e leggere fotocamere sempre più protagoniste sul mercato, come sovente anche noi di Robotica.news ricordiamo.

Naturalmente anche Dronestagram (di cui è disponibile pure l’App) si configura come un social network, con utenti pronti a condividere le proprie foto ma anche a commentare i “capolavori” degli altri fotografi da remoto.

Dronestagram-2

Il concorso per chi frequenta Dronestagram…

Al portale è accompagnato un evento-concorso denominato Drone Aerial Photography Contest, che nel 2016 vivrà la sua terza edizione dopo il grande successo delle prime due. L’evento nasce con il sostegno di realtà legate al mondo della fotografia come National Geographic, GoPro, Adobe e altri brand.

E a proposito di immagini dal Brasile, ricordiamo che nell’edizione del contest chiusasi la scorsa estate il principale riconoscimento è andato a un appassionato “carioca” di foto: Richardo Matiello, che ha puntato il suo drone sulla cattedrale di Maringa, nello Stato del Paraná, a sua volta immortalata tra le nuvole come il Cristo Redentore.

Il concorso giudica le immagini in base a criteri come la creatività, la qualità fotografica e la coerenza con il tema-fil rouge, vale a dire “immortalare la bellezza del tuo luogo preferito“.

Nella giuria di esperti spiccano i nomi dei fotoreporter del National Geographic Ken Geiger (già premio Pulitzer) e France Jean-Pierre Vrignaud. Non poteva mancare Eric Dupin, il creatore di Dronestagram e suo amministratore delegato. Già pronto a lanciare dall’affascinante social la terza edizione del Drone Aerial Photography Contest, con l’obiettivo di superare le 5000 iscrizioni del 2015.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here