Whisper il dispositivo che abbatte i rumori

Un dispositivo che promette di trasformare la casa in oasi di tranquillità e silenzio, abbattendo i rumori che provengono dall’esterno. Come? Emettendo delle onde in controfase che vanno a contrapporsi a quelle provenienti da fuori

La qualità della vita si basa anche sull’assenza di rumori. L’esposizione al rumore è infatti dannoso per la nostra salute ed è tra le prime cause di stress e insonnia. Eppure le nostre vite sono immerse nel rumore, che ci perseguita anche quando siamo all’interno delle nostre case: auto, pulman, moto e motorini, per non parlare di chi vive nei pressi di uno stabilimento produttivo, o nelle vicinanze di una stazione ferroviaria o di un aeroporto. Una soluzione geniale al problema è stata trovata da Noxcel Limited in New Zealand, che ha progettato e sviluppato Whisper Noise Canceler, un sistema acustico studiato per ridurre il rumore esterno all’interno di un luogo chiuso.

Arriva la quiete

L’innovativo dispositivo è composto da due unità. L’unità esterna, che viene per l’appunto montata all’esterno dell’abitazione, su una parete, ma anche sul vetro di una finestra, è deputata a individuare e rilevare il rumore, mentre l’unità interna, che resta all’interno della casa, emette onde sonore controfase che vanno a sovrapporsi e a controbilanciare le onde acustiche provenienti dall’esterno in modo da ridurre il rumore.

Whisper 1

Grazie a questa soluzione, Whisper è in grado di ridurre l’intensità di rumori, compresi in un intervallo di frequenze che va da 200 a 14.000 Hz, da 110 dB a 45 dB in un’ambiente di 60 metri quadri. Un bel risultato, sebbene se l’abitazione si sviluppa in più locali, un solo dispositivo potrebbe non essere sufficiente a garantire la quiete desiderata.

Ma un altro must di Whisper è che può funzionare anche da diffusore di musica, grazie al collegamento via bluetooth che gli consente di interagire con smartphone e tablet.

Due unità per un grande risultato

L’unità interna ha una forma quadrata con lati di 30 centimetri di lunghezza per uno spessore di 2,3 centimetri. Stesse dimensioni per quella esterna, che però ha uno spessore di 1,7 centimetri, ed è stata progettata per resistere alle intemperie e a condizioni climatiche sfavorevoli (fino a -10 °C) ed è dotata di un guscio sigillato e impermeabile.

Whisper 2

La sua alimentazione è assicurata da una batteria al litio e da un piccolo modulo fotovoltaico, che sfrutta la luce solare per produrre l’energia necessaria al funzionamento e ricaricare la batteria. Facile da installare, può essere applicata anche su superfici relativamente grossolane, vetro o pareti in legno lisce attraverso quattro ventose, mentre per superfici più ruvide e instabili o in malta cementizia, si fissa utilizzando delle piccole viti.

Per poter installare Whisper nelle abitazioni occorre però aspettare ancora un po’. L’azienda ha infatti appena lanciato una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Kickstarter, con l’obiettivo di raccogliere i fondi necessari al primo lotto di produzione, previsto per l’autunno del prossimo anno, in modo da poter mettere sul mercato il dispositivo a partire dall’inizio del 2018 a un prezzo che si aggira intorno ai 270 dollari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here