Spark+ insegna ai bambini con un aumentato livello di connettività

Mantenendo la fortunata figura del primo modello ispirata a Star Wars, Sphero ha presentato in questi giorni la nuova versione del suo educational-bot

Sphero ha annunciato la versione “plus” del suo Spark, il robot sferico controllabile con un’App per smartphone. Il primo modello fu lanciato con successo nel 2015, e ha conosciuto una ottima diffusione a livello didattico, venendo adottato come strumento per l’apprendimento dedicato ai bambini dei principi della robotica e della programmazione in numerose scuole tra Stati Uniti e Canada.

Nelle aule Spark, con i suoi sensori e software ad hoc, insegna a nuotare, dipingere e pefino a usare i codici per i giochi.

Lo Spark+ presentato in questi giorni ha una struttura più resistente rispetto al primo modello e soluzioni di connettività Bluetooth più avanzate che gli consentono l’associazione a più device: un aspetto fondamentale, quello dell’aumentata connettività, proprio in relazione alla configurazione delle aule scolastiche che possono permettersi scelte innovative da un punto di vista tecnologico.

social-share-facebookDimensioni e iconografia, esplicitamente ispirata agli androidi di Star Wars, sono invece identiche. Il costo è di 129 dollari (acquistabile in pre order dal sito di Sphero), e la sua commercializzazione dovrebbe iniziare tra poche settimane.

Duraturo, resistente all’acqua e semplice da gestire, Spark+ funziona con la App Lightning Lab che insegna a disegnare codici e che, più in generale, consente agli utenti di programmare sequenze di movimenti e azioni utilizzando il classico “copy and paste”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO