Il sorriso di Casper tra i piccoli pazienti

Sviluppato in Portogallo, Casper è un friendly robot che interagisce con i piccoli pazienti malati di tumore

Casper è un robot terapeutico, definizione in questo caso ancora più idonea rispetto a “di compagnia”, che gioca e si intrattiene con i bambini che combattono un tumore. Configurato nei laboratori dell’Università di Lisbona, oggi è in fase di test nei reparti di pediatria e oncologia del principale ospedale lusitano.

Il friendly robot è il risultato di un progetto di ricerca europeo che ha l’obiettivo di prospettare l’utilizzo della robotica all’interno di un reparto pediatrico.

Conosciamolo più da vicino attraverso questo video

Come visto, Casper interagisce con l’ambiente circostante tramite un sofisticato sistema di sensori e strumenti di navigazione che gli permettono di muoversi in modo autonomo, facendo attenzione agli ostacoli, e di riconoscere i suoi piccoli amici.

Il progetto si è sviluppato attraverso una stretta collaborazione tra un team di ingegneri e uno di ricercatori in scienze sociali. Uno degli obiettivi è stato quello di creare un robot che fosse apprezzato dai bambini anche per un look capace di creare empatia. Missione compiuta anche da questo punto di vista, e oggi i ricercatori sperano che Casper possa essere acquisito in altri centri pediatrici e oncologici d’Europa nel corso dei prossimi anni.

Non nasconde la legittima soddisfazione il capo team dei ricercatori Víctor Gonzalez Pacheco: “Gli specialisti ci dicono che più i bambini sono felici, e più crescono le possibilità di guarigione per loro. Volevamo vederli instaurare con Casper una relazione amicale, tale da essere paragonata a quella con un ‘umano’, o con un animale domestico. Detto che il tutto può essere migliorato, possiamo dire di essere sulla giusta via“.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO