Sedie a rotelle su misura con la stampa 3D

Più confortevoli e meno sofferenze per i pazienti. È il progetto Go dello studio Layer di Londra, che utilizza la stampa 3D per produrre carrozzine che si adattano perfettamente alla forma del corpo, al peso, e alla specifica disabilità del soggetto

Sfruttare le possibilità offerte dalle tecniche di costruzione più avanzate e i nuovi materiali per migliorare la qualità della vita delle persone. In particolare, delle persone che soffrono di qualche forma di disabilità. È con questo obiettivo che Layer, lo studio di progettazione londinese di Benjamin Hubert, ha sviluppato una seria a rotelle stampata in 3D.

Una ricerca di due anni

La peculiarità della nuova soluzione, chiamata Go, è di essere realizzata su misura dell’utilizzatore, in modo da adattarsi perfettamente alla forma del corpo, al peso, e alla specifica disabilità del soggetto, mettendo così fine a tutta una serie di disagi e problemi legati all’impiego delle sedie a rotelle standard.

sedie a rotelle 1

Go è il primo progetto sviluppato da LayerLab, la nuova divisione di ricerca dello studio, fondata all’inizio di quest’anno proprio per studiare nuove applicazioni per il life style di tecnologie e materiali emergenti, ed è stata realizzata in collaborazione con Materialise, azienda belga e tra i principali operatori mondiali nel campo dei software e delle soluzioni di stampa 3D.

La soluzione è il frutto di un lungo lavoro di ricerca della durata di due anni, durante il quale i designer di Layer hanno intervistato decine di pazienti e di medici per individuare le problematiche più comuni legate all’utilizzo di questi dispositivi e comprendere su quali aspetti focalizzare il loro lavoro per creare un veicolo più centrato sulle persone.

Stampata sul corpo

Progetto che è stato possibile tradurre in realtà, grazie alla stampa 3D, che permette di personalizzare facilmente e in tempi rapidi ogni dispositivo. Le sedie a rotelle Go, soddisfano pienamente i requisiti di comfort richiesti perché il modulo della seduta, quindi sedile e spalliera, e l’appoggio per i piedi, vengono progettate e prodotte sulla base delle informazioni rilevate dalla mappatura biometrica del singolo individuo.

sedie a rotelle 2

Dati e misure che poi tengono conto anche delle abitudini, del tipo di postura e di tutte le altre esigenze di ogni singola persona. Inoltre, un’apposita app permette al soggetto di prendere parte al processo di progettazione, specificando eventuali elementi opzionali, scegliendo modello e varianti.

Tutti elementi che, in virtù dell’elevata precisione sia nel rilevamento dei dati sia nella produzione, permettono una forte personalizzazione del prodotto, che in pratica è come se venisse stampato direttamente sul corpo. Altro vantaggio i temi di realizzazione: lo sviluppo e produzione di una sedia go richiede solo 2 settimane, confronto degli oltre due mesi necessari per realizzare una sedia “quasi su misura”, con le tecniche tradizionali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here