Robot sociali in mostra a Bergamo Scienza

Il futuro dell’automazione a Bergamo Scienza con l'ideatrice dei robot Nadine e Edgar

Vi ricordate di Nadine, la social robot costruita a immagine e somiglianza della sua ideatrice? (qui la nostra news se volete rinfrescarvi la memoria). Ci sono delle novità in merito: innanzitutto la presenza al prossimo festival dell’innovazione Bergamo Scienza (1-16 ottobre) di Nadia Thalmann, direttore dell’Institute for Media Innovation della Nanyang Technological University di Singapore, e “mamma” di Nadine.

Nel corso della kermesse nella città orobica, la Thalmann avrà l’occasione di introdurre all’audience italiana anche il robot Edgar: meno curato a livello esteriore rispetto all’umanoide femmina, ma certo non meno elaborato come struttura.

Edgar e Nadine, per altro, sono capaci di interagire tra loro come possiamo vedere in questo video realizzato e distribuito dall’Institute for Media Innovation

Di Nadine sappiamo già tante cose: ha la propria personalità, un suo umore e delle emozioni. È alimentata da un software intelligente simile a Siri di Apple, e può anche essere resa virtuale per apparire sullo schermo di un televisore o un computer, piuttosto che di persona. Pensata per essere una brava receptionist, segretaria, e badante per persone anziane o bambini. Il suo ingresso sul mercato sembra imminente, prima della fine dell’anno (Nadia Thalmann fornirà presto aggiornamenti, magari già nel corso del festival di Bergamo).

Edgar invece sembra studiato per la telepresenza: tramite una webcam speciale l’utente potrà controllare Edgar da remoto, da qualsiasi parte del mondo. Il volto e le espressioni dell’umano verranno visualizzati sulla faccia-display dell’androide in robot in tempo reale.

A Bergamo contiamo di assistere a gustose rappresentazioni, a supporto del brillante lavoro di ricerca portato avanti dalla Thalmann e il suo gruppo in questi anni.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO