I robot fattorini di Starship inaugurati con consegne per grandi gruppi

La società di Ahti Heinla ha annunciato l'avvio dei test su robot impiegati per la gestione delle consegne

Starship, la società ideata da Ahti Heinla (Skype), va ad aggiungersi ai grandi brand impegnati nella consegna delle merci in modalità automatizzata come Google e Amazon.

Starship non utilizzerà però i droni, bensì robot capaci di muoversi per le strade. Così come possiamo vedere in questo video promozionale

I “bot fattorini” di Starship sono configurati per la consegna di pacchetti e generi alimentari sulla breve distanza (circa 5 km dalla sede dell’azienda), laddove il servizio non può essere svolto con la stessa efficienza da furgoni che sono più idonei per le consegne su tratte più ampie.

Primi test in Europa con gruppo della grande distribuzione

I robot opereranno autonomamente con una tecnologia uguale a quella integrata nei veicoli senza guidatore. Presentano un vano dedicato al trasporto merce, e poggiano su un sistema di trazione a sei ruote che permette di raggiungere la velocità massima di 6,4 Km/h.

Videocamere e sensori per rilevare gli ostacoli sul percorso – e garantire la tutela da furti della merce – completano la struttura. E l’incontro tra l’androide e il destinario si chiude con la consegna, previo utilizzo di un Pin che il secondo dovrà digitare sul display dello speciale fattorino.

Prima ancora dell’arrivo sul mercato statunitense, i test verranno svolti in città del Regno Unito, della Germania e della Svizzera. Paesi dove sono già attive partnership con importanti gruppi impegnati nel settore della distribuzione di vari generi come Just Eat, Pronto.co.uk, Hermes e Metro Group.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO