Neurochirurgia: piattaforma robotica con TAC 3D in tempo reale

O-ARM 2  consente di monitorare la colonna vertebrale millimetro per millimetro, e in tempo reale, durante un'operazione. All'Humanitas di Milano il primo intervento in Italia

L’istituto di ricerca Humanitas di Rozzano (alle porte di Milano) ha utilizzato nei giorni scorsi, e per la prima volta in Italia, la piattaforma robotica-chirurgica O-ARM 2, realizzata da Medtronic, una delle più grandi multinazionali operative nel settore delle tecnologie biomediche.

Parliamo di una soluzione di nuovissima generazione, utilizzata in interventi neurochirurgici. Attraverso essa è possibile intervenire su pazienti con problemi di ernie al disco, o con processi degenerativi che investono le vertebre o la schiena in generale.

La tecnica di base di O-ARM 2 rende agevole utilizzare il bisturi in modo mirato, dal momento che in tempo reale si può ottenere tramite la piattaforma l’immagine della zona interessata all’intervento: una sorta di TAC tridimensionale in High Definition con pochi raggi X diffusi!  Un monitoraggio minuto per minuto della parte di colonna vertebrale sulla quale il team chirurgico opera, utile anche per la precisione delle viti da impiantare tra le vertebre.

Ecco un breve ma suggestivo video che riassume le feature della piattaforma

L’intervento presso l’Humanitas ha visto beneficiare della tecnica una donna di quasi ottentenne, sofferente di ernia dorsale avanzata con rischio paralisi per schiacciamento della colonna vertebrale. Una patologia molto delicata, perché è sufficiente una piccola imprecisione per far riportare al paziente dei danni.

L’operazione è perfettamente riuscita, come spiega Francesco Costa, il chirurgo a capo del team: “Grazie a O-ARM2 abbiamo individuato a colpo sicuro il disco su cui intervenire rendendo minima l’asportazione del tessuto e portando la durata dell’intervento a un’ora scarsa, quando con le tecnologie tradizionali il medesimo poteva protrarsi molto più a lungo”.

Secondo gli addetti ai lavori la piattaforma può essere utilizzata anche per interventi al cervello, come quelli che investono il trattamento del morbo di Parkinson.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here