Moto elettrica con la stampa in 3D

L'italiana Energica ha sviluppato una moto ecosostenibile. Gli interni realizzati con la tecnica della stampa tridimensionale

Le società motociclistiche italiane hanno fatto la storia del settore, grazie anche alla capacità di rimanere al passo con i tempi rispetto all’innovazione in corso. Questo vale anche per il design.

Non sorprende dunque che in Italia, notizia di questi giorni, sia stato sviluppato un prototipo di moto altamente tecnologico che coniuga il design ricercato con la stampa 3D.

La start up Energica del Gruppo CRP (Modena) ha ideato Energica Ego, un prototipo di veicolo elettrico creato con l’innovativa tecnica di stampa: un connubio all’insegna del rispetto per l’ambiente e l’attenzione verso la tecnologia.

Energica opera, in definitiva, nel campo della mobilità sostenibile.

In tale ottica sono stati sviluppati due modelli elettrici: Ego, moto sportiva, e Eva, streetfighter. Entrambi di imminente distribuzione sul mercato.

EnergicaEgo-back

I prototipi presentano un motore raffreddato a olio, capace di sviluppare una potenza di 100kW per raggiungere una velocità massima di 240 km/h. Ovviamente sono veicoli non inquinanti: la batteria al litio si può ricaricare all’80% in breve tempo nelle colonnine dedicate.

Tutti gli interni realizzati con la stampa tridimensionale

Le parti interne della moto sono state invece configurate grazie alla piattaforma Windform per la stampa tridimensionale.

Nello sviluppo della tecnica viene utilizzato un materiale composito con fibre di carbonio e vetro, con alti valori di precisione e resilienza.

Molti i motivi di soddisfazione per Energica: la sua piattaforma è utilizzata da molte case di Formula 1, e da imprese nel settore sanitario e aerospaziale che puntano sulla stampa tridimensionale. E non è passata inosservata allo stand del Gruppo CRP al CES di Las Vegas. Gli ordini cominciano ad arrivare…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here