E io mi stampo il violino

Dane Jarvis, 11 anni, appassionato di musica e ingegneria ha costruito il suo strumento con la stampa 3d. E ora vuole farne un business

Se non è un genio, poco ci manca. Come definire, altrimenti, uno dotato di talento musicale, buone cognizioni di ingegneria e anche di un discreto spirito imprenditoriale? Considerando poi che la persona in causa ha soli 11 anni! Parliamo di Dane Jarvis, da Fenton, Michigan, Stati Uniti. Un bambino che si è costruito da solo il suo violino con una stampante 3d. E che ora pensa anche di farne un business.

violino-2

Ma andiamo con ordine. Dane è un bambino appassionato di musica e di ingegneria, e da tre anni studia violino con Dane Jarvis la sua insegnante alla Prelude String Orchestra. Proprio costei, notando le due passioni del suo piccolo allievo, gli ha raccontato di aver letto su diverse riviste della realizzazione di strumenti musicali con la stampa 3d. Dane allora ha cominciato a mettere da parte i soldini, fino a raccogliere 200 dollari, poi saliti a 600 grazie al contributo della sua maestra, con i quali ha acquistato una stampante da desktop, mettendosi subito all’opera.

Un lungo lavoro

Per il suo lavoro il piccolo Dane si è ispirato all’Hovalin, il violino stampato in 3d da Kaitlyn e Matt Hova, divenuti due autorità in materia. Ci sono voluti un po’ di tentativi e tanta costanza e volontà da parte del giovane inventore per superare tutte le problematiche e le incognite che una tale opera presenta, ma il risultato non è stato inferiore alle aspettative. Il violino è stato infatti realizzato lo scorso luglio con un processo di stampa durato 24 ore, ben 18 delle quali solo per la stampa del corpo, e l’utilizzo di due bobine, una bianca e una verde. Operazione alla quale è seguito un gran lavoro di pulizia e rifinitura per avere uno strumento perfettamente funzionante. Nel video sotto i due protagonisti raccontano la loro avventura.

Prospettive di business

Infatti, sebbene non sia uno Stradivari, il violino di Dane va molto bene, con l’unico difetto rappresentato da una vibrazione non perfetta quando si suonano note alte, aspetto sul quale il giovane ingegnere può ancora lavorare.

violino-1

Soprattutto, può rappresentare una soluzione ideale per avviare allo studio della musica i bambini delle scuole elementari, per i quali più che uno strumento musicalmente eccellente, fa più al caso uno strumento resistente, durevole, del quale possono scegliere anche i colori e, aspetto fondamentale, molto conveniente dal punto di vista economico. Una possibilità di business che non è sfuggita al piccolo liutaio digitale, che ha mostrato così anche una grande perspicacia imprenditoriale: in società con la sua maestra proverà a battere questo percorso, con l’intenzione di proporre sul mercato violini 3d a un prezzo di circa 250 dollari. Un prezzo, rispetto ai 600 dollari necessari per l’acquisto di uno strumento in legno (di livello medio), alla portata delle tasche di famiglie e scuole.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here