Metà smarthphone, metà bot: è la nuova proposta di Sharp

Alto circa 19,5 cm e con un peso di 390 grammi, RoBoHoN è uno smartphone decisamente particolare: progettato da Sharp, ha la forma di un robot ma offre le caratteristiche tipiche di un dispositivo mobile, come la possibilità di telefonare, videochiamare, scattare fotografie e inviare email

Il colosso giapponese Sharp ha lanciato sul mercato RoBoHoN, un robot alto circa 19,5 centimetri e pesante circa 390 grammi che può essere utilizzato per eseguire diverse funzioni, inclusa la possibilità di effettuare chiamate telefoniche su reti Long Term Evolution per i sistemi di accesso mobile a banda larga. Il piccolo androide riconosce il volto e la voce dell’utente, permette di telefonare, leggere i messaggi, e altro ancora.

Questo video mostra il suo funzionamento

Lo smartphone che cammina, scatta fotografie, registra video e invia email…

Dal punto di vista hardware sono presenti un processore quad core Qualcomm Snapdragon 400 a 1,2 Ghz e il modulo WiFi 802.11b/g/n per la connessione Internet. Sul retro, in prossimità della schiena, è integrato un piccolo display da 2 pollici touchscreen con risoluzione 320×240 pixel.

RoBoHoN è in grado di identificare le persone, utilizzando il microfono per il riconoscimento vocale e la videocamera per il riconoscimento facciale. Il piccolo robot può inoltre camminare, parlare, ballare, muovere braccia, gambe e testa, leggere i messaggi in arrivo, inviare e ricevere email, scattare foto, registrare video, svegliare l’utente, proiettare foto e video sul muro o altre superfici piane. L’interazione con RoBoHoN avviene mediante comandi vocali o il display da 2 pollici presente sulla schiena del robot.

Il produttore giapponese non ha comunicato il prezzo, specificando però che il dispositivo sarà in vendita nella prima metà del 2016. Non è ancora noto se Sharp porterà questo originale telefono anche in Europa.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here