Le emozioni di un film raccontate dai robot

Il trailer di un nuovo thriller sci-fi è stato creato dall'IA Watson di IBM e interpretato dall'androide Face

Impazza in rete il trailer di Morgan, il thriller sci-fi diretto da Luke Scott, fratello del grande Ridley. ll film racconta di un’Intelligenza Artificiale che si rivolta contro i suoi creatori nel modo più violento possibile.

Ai produttori è dunque venuta un’idea originale: una IA ha visto in anteprima il thriller e ne ha realizzato il promo! Questo che vi presentiamo

L’onore è toccato a Watson, l’IA di IBM che rappresenta uno degli esperimenti più riusciti della società nel campo del cognitive computing.

Watson ha visto il film e ha poi selezionato i 10 momenti clou, destinati al montaggio del trailer. Il video comunica un certo senso di inquietudine, introducendo in particolare la protagonista (un androide interpretato dall’attrice Ana Taylor-Joy).

E non è finita qui! Nel trailer fa la sua comparsa anche un vero robot dall’aspetto simile a un umano. Non poteva che chiamarsi Face (Facial Automation for Conveying Emotions), ed è stato costruito nei laboratori del Centro Piaggio dell’Università di Pisa.

Il trailer è nato sul modello dei ‘reaction’, vale a dire i video in cui vengono riprese le reazioni delle persone davanti alla visione di un film. Per assumere queste espressioni Face sfrutta la sua esperienza di ‘androide sociale’. E’ stato infatti programmato per interagire con gli esseri umani ed è utilizzato per lo sviluppare modelli di Intelligenza Artificiale e per studiare l’interazione sociale ed affettiva tra uomo e robot. Per questo sa dirigere il proprio sguardo verso l’interlocutore, analizzandone le espressioni facciali e la gestualità cercando così di capirne lo stato emotivo e iniziando un ‘dialogo’ non verbale fatto di espressioni e sguardi.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO