Equipaggiato con videocamera il bot-regista su due ruote

Realizza video per contenuti in realtà virtuale la nuova soluzione per la telepresenza ideata dalla specialista Double Robotics

360 Camera Dolly è il nuovo sistema robotico di telepresenza lanciato in questi giorni dalla Double Robotics: configurato con una videocamera, è in grado di girare immagini a 360 gradi in movimento e contenuti per la fruizione con realtà virtuale senza il “disturbo” di esseri umani sulla scena! Una soluzione raffinata che si rivolge sia ai professionisti delle riprese (film, fiction, documentari, contributi per le news) sia agli aspiranti registi. Come testimoniato dal prezzo, che certo non è banale: 3000 dollari.

Ecco in un video un esempio di come opera questo gioiello di precisione realizzato dalla società con sede a Burlingame in California

Il nome non è certo casuale, dato che come gli appassionati di cinema sanno il dolly è un carrello meccanico per riprese, equipaggiato con una una gru per riprese in altezza. Su di esso si monta una macchina da presa professionale o anche una “semplice” videocamera. Esattamente come fatto da Double Robotics con il nuovo prototipo.

Sulla scia del successo di prodotti per la VR come quelli lanciati da Samsung o HTC, Double Robotics ha dunque integrato nei suoi collaudati sistemi per la telepresenza la possibilità di effettuare riprese per contenuti immersivi: ecco nascere una sorta di robot regista che si muove su due ruote. Capace di riprese in forte movimento, magari da una macchina, come visto nel video, e sempre con il controllo da remoto via smartphone o tablet con il Bluetooth.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here