Elettrocardiogramma fai da te con il nuovo chip biometrico di MediaTek

Attraverso la produzione di chip biometrici sempre più raffinati e efficaci, la societa taiwanese vuole sfruttare le potenzialità dei dispositivi indossabili per rendere agile e smart esami come l'elettrocardiogramma o l'elettroencefalografia

MediaTek, il colosso taiwanese dei processori per i dispositivi, ha annunciato un nuovo System on a Chip (SoC) pensato per gli “indossabili”: un circuito integrato che in un solo chip può contenere un intero sistema (compresi i processori, i chipset, e altri controller, come quello per la memoria RAM).

MT2511 è un chip pensato per gli “indossabili”, nel caso specifico allo smartwatch deputato alle funzioni di monitoraggio della salute; una soluzione che integra biosensori capaci di effettuare esami come l’ettrocardiogramma o la fotopletismografia (valutazione ottica tramite LED).

La potenza del nuovo chip si esprime in termini di durata e di successivo risparmio energetico, grazie a una soluzione dedicata per la gestione dei LED. Oltre a una RAM (4KB) che aiuta a ridurre le richieste di energia durante gli esami.

mediatek_wearables_chips

La produzione del nuovo chip biometrico partirà nella prossime settimane. Va a anche detto che MT2511 è stato pensato per essere compatibile con tutti gli altri chip di MediaTek.

E’ inoltre molto probabile che entro la fine dell’anno la società si impegni nel lancio di wearables basati su questa tecnologia: l’obiettivo è quello di arrivare a eseguire in modalità fai da te anche esami più sofisticati come l’elettromiografia, o l’elettroencefalografia.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO