Dalla Corea il taxi senza guida per il trasporto pubblico

Il dipartimento R&S di un'università coreana testa una self driving car destinata ai servizi di trasporto pubblico

Si chiama Snuber, ma non ha nulla a che fare con la piattaforma Uber. Anche se parliamo di automobili e mobilità. In Corea del Sud, infatti, un’università sta testando una vettura che trasporta passeggeri senza guida al volante. Un vero e proprio prototipo di self driving taxi!

La direzione del dipartimento di ricerca e sviluppo della Seoul National University, ha reso noto che la vettura è stata utilizzata all’interno del campus per il trasporto di studenti portatori di handicap.

Snuber si attiva in combinazione con un’App vocale creata dal dipartimento. Presenta sul tettuccio una piccola torre che controlla le condizioni stradali attraverso sensori e laser scan, e si muove a una velocità di 30 Km orari. Va detto che in questa fase di sperimentazione il prototipo prevede un conducente di riserva pronto a prendere in mano la situazione in caso di urgente necessità.

South Korea Driverless Taxi

Il vero snodo sarà il test nel traffico reale

I ricercatori sono consapevoli dello stato di provvisorietà del progetto: “Servono tempo e impegno costante.” ha detto Seo Seung-Woo, leader del team “E più test in condizioni di traffico reale, coinvolgendo le istituzioni e la polizia locale”.

A proposito di traffico caotico e di altre simili sperimentazioni sorprenderà sapere che in Grecia operano autobus senza guida umana, denominati CityMobil2, che sono già stati testati nel traffico reale!

In Giappone, invece, la robot Taxi Inc. si e’ posto l’obiettivo di offrire un servizio pubblico di guida autonoma entro il 2020. Ma conoscendo l’ossessione del Sol Levante per la tecnologia questo sorprende meno…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here