Dalla Cina il robot aspirapolvere pilotato dallo smartphone

JISIWE S+, il nuovo bot vacuum realizzato in Cina, integra una videocamera per il controllo da remoto della casa

Nell’ottobre scorso si parlò di potenziale sfida cinese a Roomba e iRobot, il massimo nel settore automazione per pulizie. Sulla piattaforma di crowdfunding Kickstarter iniziò una campagna per finanziare JISEWEI S+, bot vacuum ideato da due giovani sviluppatori cinesi.

Oggi, chiusa con successo la campagna, la sfida può partire: l’idea è quella di commercializzare la soluzione sui mercati internazionali più interessanti verso la fine dell’anno. Ma già da oggi è possibile pre-ordinare il modello sul sito dedicato al prezzo di 249 $ (il costo finale, ancora da definire, dovrebbe essere un po più alto).

Il grande plus di JISIWEI S+, che a tutti gli effetti si presenta come aspirapolvere smart, risiede nella videocamera che integra. Oltre a una ampia presenza di sensori ed algoritmi, che consentono al robot di muoversi con agilità, evitando gli ostacoli, proprio come i celebri competitor.

jisiwei-sVideocamera per controllo da remoto… anche dei domestici!

La videocamera di sorveglianza può essere utilizzata tramite Wi-Fi per controllare da remoto quanto succede all’interno del nucleo domestico. Questo grazie all’apposita App per smartphone Android ed iOS.

La videocamera rientra però anche nell’operatività primaria di JISIWEI S+, vale a dire i processi di pulizia visualizzando anche da remoto ogni angolo dell’ambiente domestico. Può inoltre essere utilizzato su qualsiasi tipo di superficie grazie a una soluzione anti-graffi: tappeti, parquet, ceramica, marmi.

Una curiosità sul tipo di “controllo” a distanza viene riportata nella comunicazione della startup a “occhi a mandorla”: verificare che un domestico deputato alla pulizia della casa svolga effettivamente il suo lavoro! Quando si dice la fiducia nel prossimo…

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO