Apple studia un software di guida autonoma per una possibile partnership

Il progetto Titan potrebbe diventare propedeutico a un sistema di guida autonoma più che a un prodotto brandizzato per il mercato

Per provare a capire le prospettive concrete dell’auto senza guida, in un momento “storico” in cui molti brand automobilistici aprono fasi di potenziali sviluppi, conviene probabilmente seguire le decisioni in tema dei mogul della tecnologia.

Prendiamo Apple per esempio: nelle ultime ore è arrivata dagli Stati Uniti un’indiscrezione secondo cui la compagnia avrebbe spostato il focus del progetto relativo alla Apple Car, conosciuto con il nome in codice Titan.

Secondo quanto fatto trapelare da fonti di stampa specializzate in economia, il progetto sposterebbe le priorità sullo sviluppo di un sistema-software di guida autonoma. Senza abbandonare del tutto l’idea di una propria auto. La scelta lascerebbe aperte alla Mela varie opzioni, tra cui quella di collaborare con una casa automobilistica, se non addirittura di acquisirla, piuttosto che costruire un’automobile da sola.

Apple-CarjpgArtefice della svolta, stando ai rumors, sarebbe il veterano developer di casa Apple Bob Mansfield: di recente avrebbe preso la guida del team dedicato all’auto affiancato anche da diversi ingegneri provenienti da Tesla e da Dan Dodge, ex responsabile del gruppo dedicato ai software per auto di BlackBerry.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here