A Malpensa il robot che intervista i passeggeri e scatta selfie

Sea e Vox Gentium hanno lanciato l'iniziativa, in fase di test, che in un solo giorno ha consentito al robot-tablet di realizzare ben 50 interviste.

All’aeroporto di Malpensa è sbarcato Eddy, il robot poliglotta che scatta selfie e intervista i passeggeri in transito nel più grande scalo del Nord Italia. Eddy parla inglese, arabo, spagnolo, ma anche russo e cinese. Posizionato nell’area Porta di Milano, in questa fase sperimentale chiede un giudizio sulla mostra “Forward”, http://it.expoincitta.com/Calendario/Appuntamenti/Forward-Di-Wang-Gongxin.kl, installazione multimediale di Wang Gongxi, e sul Teatro Olografico, http://arte.sky.it/2015/06/aeroporto-malpensa-milano-inaugura-teatro-olografico/, installazione permanente che propone video in tre dimensioni con il coinvolgimento dei passeggeri in arrivo e in partenza. Entrambe allestite negli spazi del terminal 1.

Il robot con le funzionalità di un tablet

Il “robottino” che interagisce con i viaggiatori è un’iniziativa realizzata da Sea con Vox Gentium, che si occupa della traduzione multilingue attraverso i suoi operatori, e con Digital Solutions per quanto concerne le opportune soluzioni tecnologiche. Eddy attrae la curiosità di molti. “Nel primo giorno ha realizzato 50 interviste ad altrettanti viaggiatori – spiega Fabrizio Palladoro, digital marketing manager di Vox Gentium – . In pratica, il robot ha tutte le funzionalità di un tablet, solo che si muove da solo, o meglio, è comandato a distanza in modo da video-comunicare con i suoi interlocutori”. Al resto, come trovare la “lingua giusta”, pensano gli operatori multilingue di Vox Gentium che fanno di Eddie un vero e proprio robot poliglotta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here