Riciclo smart per Apple grazie al robot Liam

Gli ingegneri di Cupertino hanno creato "Liam", un robot in grado di prelevare le componenti di iPhone e iPad e smistarle in una virtuosa catena di riciclo

Apple da sempre ha messo al centro della sua mission anche l’attenzione per l’ambiente, puntando su energie rinnovabili e riciclo delle materie prime. Non sorprende dunque che ieri, nel corso della giornata dedicata alle presentazioni dei nuovi prodotti (iPhone SE e iPad Pro) presso il suo Campus, Apple abbia introdotto anche un androide progettato per smontare gli iPhone e tutti gli altri dispositivi griffati con la “Mela” per un virtuoso processo di riciclo ambientalista. E’ stato dunque presentato Liam, un braccio meccanico in grado di prelevare ogni singolo componente dal device per indirizzarlo alla catena di riciclo.

Vediamo il robot Liam all’opera in questo video distribuito dalla società di Cupertino

Liam smonta i dispositivi in pezzi da riutilizzare successivamente: le varie componenti (incluse schermo e scheda logica) vengono ridotte alle minime dimensioni possibili per un recupero efficace.

Il tungsteno del vibratore dell’iPhone, per esempio, può essere riciclato per configurare le parti affilate di una macchina da taglio; l’argento della scheda interna destinato alle componenti più significative dei pannelli solari. E le sostanze chimiche? Quelle potenzialmente pericolose? Nessun problema, Liam estrae litio e cobalto dalla batterie e per un loro riutilizzo in modalità eco-compatibile e non pericolosa o nociva.

Apple ha inoltre annunciato il passaggio a forme di package totalmente incentrate sulla carta: con il 99% della materia prima che deriva da carta riciclata!  La missione ecosostenibile della “Mela” è in piena evoluzione…

 

 

 

 

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO